Tra le colline del Roero e delle Langhe c’è un’università speciale. Ecco il progetto Slow Food che coinvolge studenti da tutto il mondo.

Fondata nel 2004 su iniziativa di Slow Food, in collaborazione con la Regione Piemonte e la Regione Emilia Romagna, l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo è un ateneo non statale e legalmente riconosciuto dallo Stato italiano.

Istituzione dinamica, aperta al nuovo e di impronta fortemente internazionale, l’UNISG è caratterizzata da una variegata presenza studentesca rappresentativa di oltre 85 paesi: L’originale formula didattica coniuga studio e pratica, scienza e sapere artigiano e contadino ed è arricchita dalla componente dei viaggi didattici, che favoriscono l’incontro con chi produce nei territori di ogni regione del pianeta.

L’ateneo forma i gastronomi, figure professionali pienamente inserite nel panorama socioeconomico contemporaneo, occupati nel settore della produzione agro-alimentare artigianale e industriale, nella piccola, media e grande distribuzione, nel settore turistico e della ristorazione, e nel settore dell’educazione alimentare, oltre che in enti e organizzazioni non governative.

L’UNISG offre un corso triennale, una magistrale e vari master in lingua italiana e inglese. In partenza in questi mesi il Master in Italian Wine Culture e il Master Food Culture and Communications: Marketing and Sustainability of High-Quality Products.