Buone nuove ed. 2012

Con l’inizio del nuovo anno scolastico la scuola italiana si appresta a colmare il gap tecnologico. Quest’anno, infatti, grazie a un investimento del Miur pari a 24 milioni di euro, le 62.600 classi delle medie e delle superiori saranno dotate di un computer ciascuna. In più, grazie ai fondi europei del programma Formez, per ogni insegnante delle quattro Regioni del sud considerate a rischio – Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, sarà messo a disposizione un tablet o un pc.
Non ci sono soltanto i pc per tutti, ma il Ministro dell’Istruzione, Francesco Profumo, ha annunciato anche la formazione alle nuove tecnologie per i professori e il progressivo diminuire nelle aule e nelle segreterie di ogni tipo di documento cartaceo. Iscrizioni, pagelle, note e voti saranno digitali e on-line grazie al portale “La scuola in chiaro”, consentendo di risparmiare 30 milioni di euro. L’ultima novità presentata dal Ministero riguarda l’aumento delle risorse per il funzionamento ordinario (un esempio è la spesa per le pulizie), che passeranno dai 200 milioni di euro per il 2012 ai 240 milioni di euro per il 2013.
Fonte news: La Stampa, 13 settembre 2012.

 

Le presenze del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del MIBACT e del MIUR ad ABCD

min lavoro

Logo_Mibact

Logo_Miur

Ultime news

Logo_Genova