CIP, Comitato Italiano Paraolimpico

Loghi colore
La scuola è il punto focale della nostra attività di promozione e il nostro obiettivo:

 

  • far conoscere le opportunità che gli studenti disabili hanno nel praticare lo sport sia a scuola sia nella extrascuola. Ci interessa anche che i giovani conoscano la storia dello Sport Paralimpico partendo dalla visione del film che intendiamo presentare al Salone.

    “Il protagonista è Marlon Brando. Giovane, al suo primo ruolo importante. Gioca a basket o fa atletica. In carrozzina perché tornato con disabilità dalla seconda guerra mondiale. Non camminava più. Faceva riabilitazione in ospedale, in un Veteran Administration Hospital americano. Con lo sport. Il film si intitola Men, uomini, ed è l’immagine cinematografica della nascita dello sport praticato da persone con disabilità. Lo sport paralimpico nasce così. I primi a provarlo sono le migliaia di soldati che rimangono segnati dalla guerra “nel corpo, nella men-te, nello spirito”, come recitano le tre gocce della prima bandiera che rappresenta lo sport per chi ha disabilità. Si torna a quei giorni. Grazie al Principe Harry, che ha fortemente voluto in Inghilterra i primi Invictus Games, i Giochi internazionali per militari con disabilità: oltre 400 atleti (13 gli italiani) da 14 nazioni impegnati in 9 sport sino al 14 settembre, a Londra, dove si è svolta la più bella Paralimpiade di sempre e nei cui pressi Ludwig Guttmann, il padre dello sport paralimpico, ha dato inizio a un movimento straordinario.” (fonte “Blog Invisibili – Claudio Arrigoni”

 

  • La principale novità è legata al sistema di alimentazione che studenti, non solo disabili, che praticano lo sport, devono adottare.
    A tale scopo stiamo organizzando un incontro che si terrà all’interno del Salone dell’Educazione, con la dott.ssa Martina Mazzeo particolarmente esperta sul tema.

 

  • Consolidare il numero degli studenti disabili che praticano lo sport a scuola e aumentare il numero di che rifiuta di essere esonerato dalle lezioni di educazione fisica. L’esonero è uno degli strumenti più insidiosi per discriminare le persone disabili e privarle di un vero e proprio diritto allo studio e alla pratica sportiva.

 

  • CIP_foto2Consolidare l’utilizzo, da parte degli enti locali, delle scuole, delle famiglie e delle società sportive, dell’Osservatorio Permanente sul Sistema di Integrazione alla pratica sportiva degli studenti disabili. Tale sistema informativo, tra le altre cose, permette di conoscere quanti sono gli studenti disabili nelle scuole liguri che praticano le attività sportive, quante sono le società sportive che favoriscono tale integrazione, quante sono le strutture sportive che non hanno barriere architettoniche.

    Tutte le attività sono state realizzate grazie al supporto di un sistema informativo costruito ad hoc dalla società CON.TE.CO. SRL di Genova che garantisce anche l’assistenza on line ai soggetti utilizzatori e la manutenzione evolutiva del programma.

    CIP_foto1Pensato come strumento di servizio al territorio e risorsa di conoscenza, il sistema informativo interfaccia direttamente dati di diversa provenienza ed elaborare statistiche e ricerche di supporto alla progettazione degli interventi.

    Si tratta di un database relazionale web based che consente una più immediata condivisione dei dati.

    Al momento attuale, vi sono nuove funzionalità che consentono di attivare il servizio al territorio, punto focale di tutto il progetto. Illustriamo di seguito le nuove funzionalità.

 

Attivazione dell’accesso al software per le Istituzioni

Si è attivato per la Regione Liguria, per il Comune di Genova e per Confindustria Liguria l’accesso, tramite password fornita dall’amministratore di sistema, alle informazioni e ai dati necessari per individuare le possibilità di collegamento tra le strutture del proprio territorio e sviluppare sinergie positive per l’integrazione degli studenti disabili nell’attività sportiva.

 

 

Attivazione dell’accesso al software per le Strutture e Società Sportive

Obiettivo di questa azione è la realizzazione, da una parte, di una metodologia che consenta di avere dati certi, realistici ed aggiornati in tempo reale e dall’altra di favorire il collegamento tra Società e Strutture e allievi disabili.

 

 

Attivazione dell’accesso al software per le Istituzioni Scolastiche e gli studenti

Obiettivo di questa azione è favorire l’incontro tra allievi disabili e società/strutture sportive. L’indagine qualitativa condotta negli istituti scolastici fornisce una fotografia della situazione in termini numerici, ma non fornisce indicazioni (per le ragioni legate alla tutela della privacy) sulle scelte individuali degli studenti. Questa azione prevede la possibilità, tramite password fornita dall’amministratore di sistema, per le Istituzioni Scolastiche, di accedere ai dati e per gli studenti disabili, di collegarsi (link dal sito del CIP Liguria) al sistema informatico dell’Osservatorio per inserire i propri dati e le proprie preferenze in ambito sportivo. Ciò consente di poter mettere in contatto gli allievi disabili con le società sportive e di indicare gli impianti accessibili e geograficamente contigui.

 

 Info: www.comitatoparaolimpico.it

 

Le presenze del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del MIBACT e del MIUR ad ABCD

min lavoro

Logo_Mibact

Logo_Miur

Ultime news

Logo_Genova