Dal “diario di scuola” al “diario della scuola”

 

L’avventura del progetto TIENIMI D’OCCHIO® è partita nel 2002 grazie all’intuizione di una dirigente scolastica e di un gruppo di insegnanti suoi collaboratori: rendere disponibile alle scuole un diario di appartenenza, personalizzato, vivace nella grafica ma con molto spazio libero nelle pagine e ricco di contenuti editoriali progettati per offrire uno stimolo culturale allo stesso tempo divertendo. Questo diario doveva avere anche un’altra caratteristica irrinunciabile: un costo estremamente contenuto, prossimo, se possibile, alla gratuità.
Oggi TIENIMI D’OCCHIO® si appresta ad affrontare la sua tredicesima edizione, dopo un percorso di crescita che lo ha portato ad essere un vero fenomeno editoriale con quasi 150.000 copie distribuite ogni anno in dieci Regioni italiane, con oltre 200 versioni diverse (una per ogni scuola che lo ha richiesto).
“Sono numeri imponenti”, sottolinea l’editore Gianni Cameroni, “soprattutto se si considera che l’adesione delle scuole è spontanea e complessa. Spontanea perché la richiesta avviene per interessamento diretto da parte di dirigenti, insegnanti o genitori; complessa perché deve passare dall’approvazione dei Consigli di istituto e dei Consigli di Circolo e deve coinvolgere insegnanti e genitori disponibili a mettere mano alle 32 pagine di personalizzazione che ogni singola scuola ha a disposizione”.

 

Un’idea vincente
“La produzione di un diario personalizzato per ogni scuola”, continua Cameroni, “è un progetto ideato da TIENIMI D’OCCHIO® nel 2002. Siamo stati quindi tra i primi in Italia ad avere proposto un approccio editoriale sistematico per una soluzione così strettamente legata a ogni singola realtà scolastica. Ma questa non è la sola caratteristica del nostro diario. TIENIMI D’OCCHIO® è infatti anche e soprattutto un diario tematico, che propone ogni anno un argomento-guida attorno al quale si articolano i testi inseriti in tutte le pagine del diario corredati di disegni originali espressamente realizzati sulla base dei testi. Sono citazioni, aneddoti, notizie curiose, approfondimenti, spunti di riflessione selezionati in un anno di lavoro dalla redazione, con l’intento di interessare i ragazzi e di dare al contempo una valenza didattica che i docenti possono sfruttare”.
I numeri raggiunti dal diario sono emblematici del gradimento raggiunto presso le scuole: oltre 200 istituti in 9 Regioni italiane hanno aderito per l’anno scolastico in corso, con il coinvolgimento di circa 130.000 studenti.

 

Un notevole risparmio con un prodotto di alto  livello
Raramente si riesce a coniugare il binomio “prezzo contenuto” e “alta qualità”, ma nel caso di TIENIMI D’OCCHIO® è esattamente quanto accade. Il diario è infatti stampato in quadricromia su carta uso mano leggera e di alto spessore, cucito a filo refe e completato da una copertina plastificata e cordonata. Rappresenta quindi un sussidio didattico estremamente resistente, ma leggero, e dotato in ogni pagina di molto spazio per scrivere e di una intera generosa sezione dedicata ad accogliere i voti e le comunicazioni scuola-famiglia: compito essenziale per un diario scolastico. E non è tutto. Dal prossimo anno scolastico 2014/2105, TIENIMI D’OCCHIO® diventerà inoltre anche libretto scolastico. Conterrà infatti una sezione di 32 pagine con giustificazioni, permessi e deleghe prezigrinati.  Attraverso la sua adozione le scuole offriranno quindi alle famiglie un unico agile strumento che può seguire la vita scolastica degli alunni per un intero anno a costo estremamente contenuto.

 

Il costo
La versione personalizzata con la presenza di alcuni annunci di pubblicità locale e nazionale attentamente selezionati (che occupano meno del 5% dello spazio) è offerta alle scuole per un modesto contributo di 2,00 Euro più Iva, mentre la versione personalizzata, senza pubblicità costa 6,50 Euro più Iva.
“È sicuramente la soluzione più economica presente sul mercato per un prodotto personalizzato di questa qualità”, conclude Gianni Cameroni.

 

Le presenze del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del MIBACT e del MIUR ad ABCD

min lavoro

Logo_Mibact

Logo_Miur

Ultime news

Logo_Genova