ABCD – Consuntivo 2015

Si sono concluse con dati da record la dodicesima edizione di ABCD, il Salone Italiano dell’educazione, organizzato da Fiera di Genova e la ventesima edizione di Orientamenti, il Salone dell’Orientamento, della formazione e del lavoro organizzato da Arsel e promosso da Regione Liguria, Città Metropolitana, Ufficio scolastico Regionale, Università di Genova e Camera di Commercio:  48mila visitatori di cui 36mila studenti, 8000 famiglie e 4000 docenti, il 20% in più rispetto all’edizione 2014.

Grande interesse hanno suscitato le giornate tematiche di ABCD:

RUN perchè l’innovazione corre con le reti: nella prima giornata, organizzata da RTS – Reti Territoriali Scolastice di Laura Biancato, è stato fatto il punto con alcune delle eccellenze abcd2_2015italiane tra le quali ricordiamo Scuole senza zaino e Book in progress. L’attenzione è stata polarizzata poi dal Piano Nazionale della Scuola Digitale, illustrato da Donatella Solda della segreteria tecnica del Ministro dell’Istruzione Giannini, e dall’intervento di Riccardo Luna, digital champion e referente italiano, designato dalla Presidenza del Consiglio, dell’Agenda Digitale Europea. Per Luna, il Piano – che stanzia un miliardo per portare l’innovazione a scuola, 600 milioni sulle infrastrutture e 400 sulle nuove competenze, la formazione del personale, il monitoraggio e le misure di accompagnamento – rappresenta il punto di svolta per il cambiamento della scuola italiana. Riferendosi ai 450mila ragazzi che ancora non hanno accesso ad Internet in Italia, Luna ha sottolineato come, con il nuovo PNSD, la scuola potrà rappresentare il vero “cavallo di Troia” per cambiare il Paese. Internet potrà arrivare così ai genitori, ai nonni e colmare quell’enorme gap che ci separa dal resto dei Paesi Europei e che fa dell’Italia l’ultima in classifica, con un totale di oltre 23milioni di cittadini che ancora non utilizzano il web.

 Impara Digitale: oltre mille i partecipanti a “Tablet school – il Meeting nazionale degli studenti sulla scuola digitale” – per seguire l’intervento di Dianora Bardi sulla classe scomposta, i laboratori didattici e la presentazione del Curriculum Mapping, sviluppato da Impara Digitale con Fondazione Telecom Italia – e per “Start up, pon e schoolraising” dove studenti e docenti hanno incontrato alcune delle start up più innovative del momento per osservare concretamente i criteri per fare impresa, l’uso delle tecnologie innovative al servizio delle imprese e le competenze richieste dal mercato.

abcd_2015

 

MiBACT, la cui presenza è stata focalizzata sui progetti di Alternanza Scuola Lavoro, Casa Welfare del Ministero del Lavoro, concentrata sul Piano Garanzia Giovani e sul Jobs Act, e MIUR hanno svolto una efficace azione informativa con l’organizzazione di presentazioni ed eventi e con una capillare attività di sportello e consulenza mentre lo spazio infanzia del Comune di Genova, dove ha debuttato “Stai in una scuola sicura”, il gioco ideato dalla Direzione Scuola e Politiche Giovanili insieme alla Protezione Civile per insegnare ai bambini la gestione delle emergenze, è stato teatro di un ciclo di incontri per i docenti e di laboratori per bambini.

 

Particolarmente vivace è stato il rapporto tra visitatori ed espositori dei settori delle tecnologie didattiche, della mobilità giovanile e della formazione universitaria, facilitato da un’intensa attività laboratoriale e di consulenza personalizzata.

 

Vi aspettiamo dal 14 al 16 novembre 2016!

 

Banda lunga

Banda lunga

 

 

Con il patrocinio di:

 

PresidenzaConsiglio

Logo Ministero Difesa
min lavoro  
Media Partner  
LOGOdidalogo2012 logo_tuttoscuola
Evento Partner  
 LogoBassanoOrientaHitechSchool  
Modifica
Le presenze del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del MIBACT e del MIUR ad ABCD

min lavoro

Logo_Mibact

Logo_Miur

Ultime news

Logo_Genova