Gite scolastiche

Nonostante la crisi le gite scolastiche sono aumentate e, proprio per la crisi, è cresciuta l’idea di un viaggio il più possibile d’istruzione. Secondo i dati del Touring Club Italiano, infatti, nell’ultimo anno le gite scolastiche sono aumentate del 24%, ossia 930mila studenti della scuole superiori. Il mezzo di trasporto più ambito – e più economico – rimane il pullman e resta invariato il costo medio del pacchetto di viaggio, che si aggira attorno ai 288 euro per coprire un soggiorno della durata media di 3/4 giorni (a seconda della destinazione). Quest’anno almeno una classe su due è uscita dalle mura della propria città per una meta d’istruzione (il 50% delle classi italiane, contro il 38% raggiunto gli anni scorsi) per una domanda potenziale di 2,7 milioni di studenti, con un incremento di fatturato del settore di 270 milioni di euro. Acquista nuovo smalto la finalità educativa della gita, orientata soprattutto all’approfondimento di arte e storia.
La gita scolastica continuerà a essere un momento di svago e di divertimento, ma sono gli stessi studenti ad aver capito che è anche un’occasione per conoscere e imparare.
Fonte news: Il Giornale, venerdì 19 ottobre 2012

 

 

Le presenze del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del MIBACT e del MIUR ad ABCD

min lavoro

Logo_Mibact

Logo_Miur

Ultime news

Logo_Genova