Intel

Da quando è stata fondata nel 1968, Intel si è sempre impegnata a fianco di governi e organizzazioni per promuovere iniziative in ambito education. In particolare, Intel guarda con attenzione ai giovani – “innovatori di domani” – e si fa promotrice di iniziative che ne mettano in luce le potenzialità, creando le condizioni affinché possano confrontarsi anche in ambito internazionale.
In Italia, Intel è attiva nel settore della didattica con l’obiettivo di accelerarne il progresso grazie all’introduzione di nuove ed efficaci tecnologie. L’azienda ritiene infatti che oggi, alla base dell’economia della conoscenza, vi debbano essere non solo studenti preparati sulle materie tradizionali, ma anche cittadini capaci di adoperare con padronanza gli strumenti informatici.
I programmi Intel nel settore education sono finalizzati a innovare sia gli ambienti di apprendimento sia i contenuti didattici attraverso l’uso integrato della tecnologia; a realizzare progressi in materie didattiche come matematica, scienza, ingegneria e ricerca; infine a sostenere e promuovere l’eccellenza didattica.
Su queste basi poggia anche la pluriennale collaborazione avviata dall’azienda con Indire – Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa, da tempo in prima linea per l’innovazione della scuola italiana e della didattica. Nel settembre 2009, Intel Italia ha infatti siglato un Protocollo di Intesa triennale con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, incentrato sull’adozione della piattaforma di formazione Intel Teach Advanced Online, il cui obiettivo è aiutare i docenti a migliorare l’efficacia delle lezioni con l’adozione di nuove tecnologie. Attraverso attività di training studiate ad hoc, gli insegnanti sviluppano competenze che consentono loro di preparare sessioni d’aula in grado di stimolare maggiormente le capacità di problem solving, il pensiero critico e la collaborazione tra gli studenti. Il progetto ha finora coinvolto oltre 200.000 docenti in Italia – dove è attivo dalla fine del 2001 – e oltre 10 milioni a livello mondiale, essendo presente in oltre 70 paesi del mondo.
La sinergia con Indire è stata rinnovata e ulteriormente rafforzata nell’ultimo triennio anche grazie alla piena adesione di Intel al progetto di ricerca “ArdesiaTech” promosso dall’Ente all’interno dell’istituto comprensivo di Montelupo Fiorentino (Firenze): una sperimentazione di un setting tecnologico orientato alla didattica per valutare l’evoluzione dei meccanismi di interazione in classe e gli effetti positivi dell’impiego della tecnologia in ambito scolastico. Oltre alla consulenza in fase di avvio e impostazione dell’iniziativa, anche grazie al supporto del suo team internazionale di etnografi, Intel ha messo a disposizione 68 ClassmatePC – particolari laptop pensati proprio per bambini dai 6 ai 12 anni e per l’utilizzo in ambito didattico – distribuiti ai 64 studenti e 4 insegnati delle tre classi coinvolte.
Per ampliare le conoscenze e l’entusiasmo degli studenti verso le scienze, la matematica e l’ingegneria, Intel sostiene e organizza inoltre importanti concorsi internazionali per premiare e supportare le eccellenze e i giovani talenti in tutto il mondo, come l’Intel International Science and Engineering Fair o la Global Junior Challenge. ISEF, in particolare, è il più importante concorso scientifico del mondo rivolto agli studenti delle scuole superiori, che offre a migliaia di giovani l’opportunità di riunirsi per condividere idee, presentare progetti scientifici all’avanguardia e concorrere per vincere borse di studio.

L’edizione del 2011 ha attirato più di 1.500 giovani scienziati di quasi 65 paesi – tra cui l’Italia – impegnati a concorrere per vincere 4 milioni di dollari in borse di studio e premi. In Italia, Intel sponsorizza l’unica fiera nazionale affiliata alla ISEF Americana: “I Giovani e le Scienze” promossa da FAST (Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche).
Tutti i progetti fin qui realizzati hanno dimostrato la capacità della tecnologia di arricchire l’insegnamento e formare le nuove generazioni a un utilizzo consapevole e proficuo dell’informatica. Su queste basi Intel ha deciso di partecipare anche quest’anno al Salone ABCD, presente dal 14 al 16 novembre alla Fiera di Genova.

Per ulteriori informazioni sulle iniziative di formazione Intel nel mondo, visitate il sito web www.intel.com/education.

***

Nel contesto speciale di ABCD 2012 Intel, Giunti, Microsoft e Paperlit presentano un progetto innovativo per la didattica del futuro. Le competenze delle singole aziende e la positiva collaborazione che le unisce permette per la prima volta di mettere a disposizione del tessuto scolastico nazionale una piattaforma tecnologica e contenutistica completa, integrata e facilmente replicabile per la “scuola 2.0”.

 

Le presenze del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del MIBACT e del MIUR ad ABCD

min lavoro

Logo_Mibact

Logo_Miur

Ultime news

Logo_Genova