L’appello di Vittorio Moroni

Non si cresce senza sogni. Non siate prudenti, realistici, siate coraggiosi”.

 

2014_Vittorio_MoroniQuesto l’appello che il regista Vittorio Moroni, al cinema con “Se chiudo gli occhi non sono più qui”, rivolge ai giovani.

 

Vittorio Moroni, regista e sceneggiatore, attualmente nelle sale con il suo ultimo lungometraggio, commenta così lo slogan di ABCD+Orientamenti 2014.

 

Voi siete la generazione ‘Se chiudo gli occhi non sono più qui’, adolescenti che ogni giorno ascoltando TV, radio e giornali si sentono dire che il vostro futuro sarà buio, incerto, in salita. Che sarete voi a pagare per gli sbagli delle generazioni precedenti. Che è meglio espatriare, o rassegnarsi o nascere in un’altra epoca. Molti adulti sono disposti a consolarvi, pochi a orientarvi. Gli adulti sono smarriti e disillusi più di voi.

 

Eppure sognare è un diritto e un dovere per chi ha tutta la vita davanti. Non si cresce senza sogni. E se nessuno è disposto a farlo con voi dovrete farlo da soli. Non siate prudenti, realistici, siate coraggiosi.

 

Partite da voi stessi, innanzitutto trasformando il vostro isolamento in un “noi”, poi cercando le cose che vi chiamano dal profondo. Non importa se vi dicono che sono cose inutili. Prima dell’utile c’è il necessario. E il necessario sono domande che vengono dalle acque più profonde che avete in voi stessi.

 

Nessuno ha mai previsto l’andamento della storia. La storia non procede per piccoli passi, ma per salti imprevedibili. Saltate e fate saltare il vostro destino.”

 

Vittorio Moroni, regista del film “Se chiudo gli occhi non sono più qui”

Le presenze del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del MIBACT e del MIUR ad ABCD

min lavoro

Logo_Mibact

Logo_Miur

Ultime news

Logo_Genova