L’apprendimento non è un concetto astratto. Può essere a forma di torre. Di ponte. Può essere un mazzo di carte. Una fascia elastica. Cosa sono gli strumenti METALOG®? A cosa servono?

“Gli oggetti METALOG® sono strumenti per la formazione e lo sviluppo dell’apprendimento e godono di ampia popolarità essendo presenti in Europa e in Italia da più di dieci anni. Per meglio definirli e contestualizzarli sono progetti di apprendimento esperienziale, anzi sono delle metafore di interazione viventi che evocano comportamenti autentici in ogni partecipante. Le attività formative e didattiche che si sviluppano con questi strumenti offrono a tutti l’opportunità di sperimentare non solo nuove emozioni ed anche nuovi ruoli, ma anche di acquisire persino nuove esperienze: valorizzano infatti l’approccio sistemico nei processi di comunicazione e mettono i semi dello sviluppo dell’intelligenza emotiva intrapersonale ed interpersonale. È quindi possibile, identificare non sola la dinamica insita in una situazione, ma anche potenziare lo sviluppo di buone attitudini e di veri processi di cambiamento se gli interventi sono ben condotti e ben guidati!”

E’ come imparare uno strumento musicale

“A supporto del processo formativo, METALOG® fornisce una metodologia ben consolidata che facilita la visualizzazione da parte dei partecipanti della situazione da una metaprospettiva e fornisce nuovi spunti di riflessione e di animazione, di sviluppo competenze, di team coaching e counseling, di gestione ed allineamento di ogni tipo di comportamento e possibile prestazione. Gli strumenti di formazione METALOG® creano spontaneamente nuove sorprendenti prospettive e momenti di “eureka”, ossia di “stupore innovativo”, permettendo alle competenze nascoste di emergere e lo sviluppo di nuovi approcci rispetto ad aspetti ormai consueti. Questo si ottiene grazie ai neuroni “specchio” ed alle nuove connessioni che si creano nel cervello, aprendo nuove possibilità per tutti i soggetti coinvolti e permettendo quindi di “suonare” una nuova musica insieme in mezzo a “fuochi di artificio”. I singoli strumenti di formazione METALOG® sono infatti un po’ come gli strumenti musicali. In effetti, quando si suona uno strumento come la tromba, la batteria o il violino, per la prima volta, si può riuscire a produrre una singola nota, ma solo un sacco di pratica vi trasformerà in un vero virtuoso. Il metodo METALOG® mostra come ottenere il massimo dai singoli strumenti. Dopo tutto, chi ha il tempo di imparare a suonare uno strumento senza delle buone istruzioni? E grazie anche a questo che i nostri clienti crescono con noi, dialogando insieme e dandoci reciproci “feedback”.”

METALOG: chi sono i destinatari specifici e le applicazioni possibili?

“I nostri clienti includono formatori, allenatori, coach, counselor, animatori, professori, insegnanti, assistenti sociali, supervisori, terapeuti familiari e animatori in ogni settore ed istituzione, pubblica e privata ed anche religiosa. Siamo orgogliosi anche del fatto che abbiamo deciso di lavorare a stretto contatto con la Caritas creando un laboratorio di produzione degli strumenti (fatti da persone diversamente abili) fin dall’inizio delle nostre attività e desideriamo che questa cooperazione divenga ancora più fruttuosa per i prossimi anni. Le persone che lavorano con noi e che costruiscono gli strumenti sono le nostre vere “stelle segrete,” e grazie alla loro passione ed attenzione ne costruiscono e affinano davvero tanti, per ogni tipo di argomento e circostanza. Ogni anno ne abbiamo due o tre sempre nuovi.
Oltre ai classici settori della vendita, comunicazione, leadership, team building, e di risoluzione dei conflitti e di sviluppo personale, ci sono anche altri campi di applicazione che coinvolgono nuovi contenuti di apprendimento ed insegnamento. Ad esempio, gli insegnanti in scuole professionali utilizzano strumenti di formazione METALOG® nelle loro lezioni per favorire l’apprendimento e la contestualizzazione di argomenti specifici. Anche il settore sicurezza, industriale e sportivo sta crescendo sempre di più.”

Quali sono le novità 2017?

“Fra i nuovi strumenti del secondo semestre 2017 per l’Italia, METALOG® ha sviluppato e prodotto PerspActive, la Fascia del cambiamento in formato “Mini” , la Torre del Potere “Speciale”.

PerspActive mostra perfettamente le sfide che affrontiamo ogni giorno e aiuta leader e team a trovare perfettamente le risposte a diversi interrogativi chiave, fra cui il più importante: “dove siamo ora e dove vogliamo andare?” Per rispondere a questa domanda non solo bisogna continuamente guardare da diverse prospettive ma mettersi in discussione in prima persona ed essere sul pezzo per guidare il team verso una soluzione appropriata.

Negli ultimi anni, la popolarità della Fascia del Cambiamento standard è così cresciuta, da diventare una scelta quasi obbligata per trasformare la formazione nelle aule ma anche in “outdoor” in tutta Europa. Ora, se si lavora solitamente con gruppi piccoli, di 4 o al massimo 10 persone, possiamo darvi una fascia che si adatta veramente a queste dimensioni! La Fascia “Mini” consente un’interazione maggiore che quella grande e permette di creare una “stanza” del contatto e della riflessione,permettendo di creare quel “cerchio” che consente maggiore interazione e quindi di facilitare e sviluppare meglio il gruppo e/o il team.

Infine la Torre del Potere, forse uno dei nostri strumenti più utilizzati in diversi contesti formativi, con premi internazionali, ha una nuova versione “Speciale”, che permette di aumentare il livello di sfida, grazie ai suo blocchi di legno di differente configurazione e complessità, ma soprattutto consente di aumentare il flusso delle attività con effetti “inaspettati”. Tutto questo richiede attenzione, coordinamento, ed anche capacità di stupire. Si può inoltre personalizzare con loghi, date, frasi significative.”

E infine…due consigli per i facilitatori

Occorre essere sempre in movimento. E per vedere “in movimento” un nostro strumento in azione ci sono due possibilità.
La prima è frequentare o richiedere un nostro corso ed iniziare il processo di certificazione. Tutti i percorsi e corsi, infatti, ti fanno muovere e vedere sempre qualcosa di nuovo.
La seconda è vedere “on line” i 30 video di alta qualità (in questo momento in lingua inglese) che ti possono far vedere un momento, una scena che può darti quello scatto o quell’emozione di cui hai bisogno per quell’attività formativa, e per stimolare ed ancorare il vero apprendimento ed innovare il tuo modo di fare formazione e di stimolare l’apprendimento.”