Scola Nova. La scuola del futuro

Spazi, Tecnologie e pedagogie per un’educazione sostenibile

 

Scola Nova è il progetto promosso da Regione Liguria, Fiera di Genova, MIUR, Struttura di Missione per la riqualificazione dell’edilizia scolastica – Presidenza del Consiglio dei Ministri e Indire.

 

Durante la tre giorni di ABCD+Orientamenti il programma è ricco di appuntamenti dedicati alla scuola del futuro. Architettura degli spazi educativi, nuove tecnologie, alternanza scuola lavoro: molti i temi sviluppati attraverso convegni, tavole rotonde e dibattiti scientifici.

 

Da alcuni anni, la ricerca educativa europea e internazionale pone particolare attenzione su significative realtà impegnate nella progettazione di ambienti di apprendimento nei quali la ridefinizione del rapporto fra spazi, tecnologie e tempi della didattica diviene uno dei principali fattori di innovazione metodologica.

 

Quest’anno, nell’ambito del Salone dell’Educazione, dell’Orientamento, e del Lavoro ABCD di Genova, Regione Liguria, Fiera di Genova, MIUR, Struttura di Missione per la riqualificazione dell’edilizia scolastica – Presidenza del Consiglio dei Ministri e Indire promuovono SCOLA NOVA la scuola del futuro con  importanti convegni istituzionali e dibattiti scientifici sul tema dell’architettura degli spazi educativi in relazione alle nuove tecnologie e alla didattica.

 

Si apre la convention la mattina di mercoledì 5 novembre, con il dibattito in plenaria “Scola Nova. La scuola del futuro. Tecnologie e pedagogie per un’educazione sostenibile”, con esperti internazionali e rappresentanti delle principali istituzioni nazionali ed europee.

 

Il pomeriggio sarà invece dedicato a una serie di sessioni parallele tra le quali la tavola rotonda “Ripensare la didattica a partire dagli spazi e dalle tecnologie: un nuovo approccio all’insegnamento” promossa da INDIRE in collaborazione con OCSE, Associazione Treelle e Fondazione per la Scuola.

 

La giornata di giovedì 6 vedrà proseguire il tema della Scuola del Futuro, dedicando la mattina a diversi incontri sul tema dell’innovazione digitale e dell’efficacia delle nuove tecnologie sugli apprendimenti; il pomeriggio offrirà l’approfondimento sul tema dell’alternanza scuola-lavoro, anche in considerazione delle proposte formulate dal Governo e contenute nel documento “la buona scuola”. Dalle 10 alle  13  INDIRE organizza una tavola rotonda che  presenterà  i principali risultati  della ricerca condotta sul tema dell’innovazione della didattica: saranno presentate e discusse le esperienze d “’innovazione possibile”, dalle architetture alle tecnologie nello spazio didattico quotidiano che La Rete di Avanguardie Educative sta realizzando in diversi istituti scolastici d’Italia.

 

L’incontro sarà anche l’occasione per presentare il Manifesto delle Avanguardie Educative. L’atto di nascita di questa rete, che si apre alla collaborazione di tutte le scuole italiane e che si connette alle reti europee ed internazionali, rappresenta solo il punto di partenza di un percorso di sostegno e di aiuto alle scuole impegnate nell’innovazione di un modello scolastico ormai pericolosamente disconnesso dalla società contemporanea e dal mondo del lavoro.

 

 

Le presenze del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del MIBACT e del MIUR ad ABCD

min lavoro

Logo_Mibact

Logo_Miur

Ultime news

Logo_Genova