Università, l’Erasmus riparte. Nuove borse e un bando per i tirocini.

Smentite le voci di una brusca chiusura del programma europeo di scambi studenteschi. L’ateneo genovese incrementerà del 30% le borse a disposizione. E per il bando Erasmus Placement 2013-2014, nuovi termini per trascorrere un periodo di lavoro presso un’impresa o un centro di formazione e ricerca in un paese europeo.

studentiSono state smentite dai fatti le voci secondo cui l’Unione Europea avrebbe sospeso le erogazioni di fondi per il progetto Erasmus portando ad una chiusura anticipata del programma corrente. L’UE non solo si è impegnata a confermare i fondi per la mobilità attuale, ma ha addirittura raggiunto un accordo di potenziamento per il periodo 2014/2020, denominato a ragione Erasmus Plus, programma in grado di garantire lo spostamento di 4 milioni di studenti grazie ad un budget di 16 miliardi di euro.

L’ateneo di Genova ha sempre creduto molto nel progetto Erasmus: sono stati 508 gli studenti in mobilità e 100 quelli impegnati per il progetto Erasmus Placement per tirocinio nell’anno accademico 2011/2012. Il grande impegno dell’ateneo continuerà anche per il 2013/2014: non solo sono state confermate le 508 borse di studio “offerte” dall’Unione Europea, ma grazie a fondi propri l’ateneo incrementerà del 30% il numero borse a disposizione degli studenti.

Confemati anche gli aiuti nei confronti degli studenti in particolari condizioni di reddito: l’importo minimo garantito  è di 241,52 euro al mese, cifra più alta di quella erogata dall’UE (230 euro mensili).

L’Università di Genova ha riaperto il bando per l’Erasmus Placement 2013-2014. I termini per iscriversi scadevano pochi giorni fa, ma a causa di un problema al server l’ateneo genovese ha concesso in via straordinaria altri quattro giorni per presentare la domanda: sarà possibile inviare le candidatura on line sino a giovedì 18 luglio alle 12.

La notizia è apparsa sul sito dell’Università di Genova, ma non è semplice da trovare. Dalla home page di www.unige.it bisogna accedere alla sezione Area internazionale, e dunque proseguire alle sottosezioni “Studiare all’estero”,  “Programma Erasmus”, “Mobilità studenti”, “Mobilità student placement per tirocinio (SMP)”.

L’Erasmus student placement (SP) è una forma di mobilità studentesca diversa dal semplice Erasmus: il Placement è un tirocinio presso un’impresa o un centro di formazione e ricerca di un paese europeo. Dura da un minimo di tre mesi a un massimo di un anno ed è sostenuto dall’Unione Europea con una borsa di 500 euro integrata dall’Università. L’Università di Genova ha accordi con 12 paesi stranieri, dal Portogallo alla Lituania.

(16 luglio 2013 – di FILIPPO MONTELATICI e MASSIMILIANO SALVO – www.genova.repubblica.it)

Le presenze del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del MIBACT e del MIUR ad ABCD

min lavoro

Logo_Mibact

Logo_Miur

Ultime news

Logo_Genova